Prevenzione2019-11-12T11:44:23+00:00

Prevenzione

La prevenzione è uno degli ambiti nei quali la Categoria ha investito risorse ed energie, muovendo principalmente in tre direzioni: offrendo ai geometri professionisti percorsi formativi tematici condivisi con i più autorevoli organismi di settore; partecipando a campagne informative nazionali sulla prevenzione del rischio; rendendo strutturale il supporto operativo volontario al Dipartimento della Protezione Civile.

Il geometra può offrire una lettura organica e approfondita del territorio mettendo in relazione tra loro e “in rete” le informazioni di varia natura, dal rischio sismico a quello idrogeologico a quello idraulico, passando per le dinamiche di trasformazione urbana, economica e sociale. Senza dimenticare che nel ruolo di “tecnico di prossimità” può favorire il confronto collaborativo tra i cittadini e la pubblica amministrazione, e interagire con altre figure professionali per incoraggiare l’auspicato cambio di paradigma “dall’emergenza alla prevenzione”.

Il profilo del geometra professionista è un candidato naturale al ruolo di Disaster Manager, secondo quanto indicato dalla norma UNI 11656:2016 “Attività professionali non regolamentate – Professionista della Protezione Civile – Requisiti di conoscenza, abilità e competenza”: una figura professionale che riveste un ruolo strategico nelle attività di pianificazione, coordinamento ed elaborazione delle politiche pubbliche di protezione civile in ambio locale, ma che comincia a trovare visibilità anche nei contesti aziendali, investito della responsabilità di prevedere possibili situazioni emergenziali a tutela dell’attività produttiva, attraverso un’analisi globale dell’insediamento.

Va in questa direzione l’operato di AGEPRO, l’Associazione Geometri Volontari per la Protezione Civile: nata all’indomani del sisma che ha colpito l’Aquila nel 2009, si è dotata di una struttura organizzativa che le consente di formare professionisti certificati e qualificati (riconosciuti in appositi elenchi a disposizione delle amministrazioni pubbliche), in grado di operare sul territorio in una serie di situazioni ascrivibili all’ambito della prevenzione e mitigazione del rischio da eventi calamitosi: monitoraggio dei sistemi franosi, dissesto idrogeologico, microzonazione sismica dei tre livelli, condizioni limite di emergenza, pianificazione di emergenza, eccetera.

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di altri siti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione. Se vuoi saperne di più clicca qui Ok