Progetti Fiaba2018-10-16T17:48:41+00:00

I futuri geometri progettano l’accessibilità

Il progetto
Il Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati e la Cassa Italiana di Previdenza e Assistenza Geometri liberi professionisti, in collaborazione con GEOWEB, sostengono il progetto “I futuri geometri progettano l’accessibilità”, ideato da FIABA Onlus e finalizzato a promuovere l’eliminazione di tutte le barriere fisiche, culturali, psicologiche e sensoriali, a favore di un ambiente urbano ispirato ai concetti di “design for all” e “universal design”.

Il concorso
Coinvolge ogni anno gli studenti degli istituti tecnici Costruzioni, Ambiente e Territorio (CAT), invitati a partecipare al concorso nazionale presentando progetti di abbattimento di barriere architettoniche nel costruito, nel rispetto dei parametri previsti dalla prassi di riferimento Uni/PdR 24:2016 “Abbattimento barriere architettoniche – Linee guida per la riprogettazione del costruito in ottica universal design”.

La partnership con i Comuni
Il progetto, giunto alla sesta edizione, registra un seguito crescente nel mondo della scuola e in quello delle amministrazioni locali, sempre più disposte a valutare gli elaborati progettuali. Valore aggiunto dell’iniziativa: il supporto dei professionisti dei Collegi territoriali, disposti mettere le loro competenze al servizio della scuola e della vita sociale dei cittadini.

Progetti in fase di realizzazione con i Comuni

Progetti redatti in collaborazione con i Comuni

Stazioni senza Barriere
Abbattimento delle barriere architettoniche e riqualificazione dei percorsi pedonali che conducono ai piazzali antistanti le stazioni ferroviarie o di autobus, provenendo dal posto di lavoro, dalla scuola o dalla propria abitazione.

Città accessibili
Rendere accessibile alle persone con ridotta capacità motoria, o anziane, quartieri o frazioni urbane scarsamente collegate con i mezzi pubblici, come le insule veneziane o Contrada Mondovì a Cuneo.

Edifici new style
Riportare a nuova vita edifici abbandonati e dismessi, trasformandoli in “bene comune”: così, vecchi capannoni possono trasformarsi in una sede amministrativa polivalente e un magazzino merci in spazio-eventi.

I luoghi della memoria
Per essere davvero collettiva la memoria deve poter essere condivisa da tutti, e con essa i luoghi che la conservano, come Castel Masegra a Sondrio, la cinta muraria medioevale di Citerna, il Parco della Rimembranza di Fermo, il museo archeologico di Velletri, le Mura Medicee di Grosseto.

Sport e natura senza confini
Dotare le aree verdi e i centri sportivi di servizi e attrezzature significa qualificare un intero quartiere: è la convinzione che sottende le proposte di intervento sulle aree del Centro Sudi della Polizia di Stato di Fermo, del campo sportivo a sud di Velletri, del “river front” del Ticino, sponda pavese.

Smart City
Una serie di progetti integrati che ripensano la mobilità urbana in ottica “universal design” e “design for all”: di grande interesse la messa a punto di percorsi sensoriali delle vie di Calliano e la mappatura delle criticità di Cairo Montenotte, Novafeltria e della Repubblica di San Marino.

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di altri siti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione. Se vuoi saperne di più clicca qui Ok